giovedì 26 maggio 2016 ore: 10:37

25/07/2013

APPUNTAMENTO A VILLA GIUSTINIANI

Sabato 27 luglio alle ore 18,30, il Comitato contro Sprechi e Privilegi invita cittadini e associazioni in via Omodeo, nello spazio retrostante a villa Giustiniani , per ripulire e rendere decoroso questo luogo abbandonato al degrado, nonostante il vincolo archeologico posto dalla Soprintendenza ai Beni Culturali.
Archivio Iniziative
 

19/04/2013 - Abolizione delle circoscrizioni

Mentre le fabbriche e gli esercizi commerciali chiudono e la gente comune, non trovando soluzioni ai propri problemi di sussistenza, nella disperazione si uccide, il Consiglio comunale di Bari si accinge a discutere sulla formazione e realizzazione dei municipi che dovrebbero sostituire le Circoscrizioni.
Archivio "Primo Piano"
 
Lasciando il tuo indirizzo e-mail potrai ricevere comunicazioni sulle nostre iniziative. Il tuo indirizzo e-mail non verrà ceduto a nessuno.
E-mail:
Vorrei iscrivermi
Vorrei cancellarmi

 
Firma la petizione per l'abolizione delle circoscrizioni comunali
La Costituzione italiana
www.beppegrillo.it 
http://www.francarame.it/
www.liberacittadinanza.it
www.osservatoriosud.org
http://www.sudcritica.it/
 
 

Dal libro "La ragazza del secolo scorso" di Rossana Rossanda

venerdì 19 aprile 2013


Abolizione delle circoscrizioni 

 

Mentre le fabbriche e gli esercizi commerciali chiudono e la gente comune, non trovando soluzioni ai propri problemi di sussistenza, nella disperazione si uccide, il Consiglio comunale di Bari si accinge a discutere sulla formazione e realizzazione dei municipi che dovrebbero sostituire le Circoscrizioni.

E’ questo un problema prioritario? Si chiudono gli ospedali e si aprono i municipi !

A chi servono municipi e circoscrizioni?

Non ai cittadini che, organizzati in associazioni e comitati sono sempre impegnati a trovare soluzioni a problemi collettivi e ad operare concretamente anche tra difficoltà e senza intermediari.

E’ questa la reale democrazia dal basso, a costo zero che non ha bisogno né dei municipi né delle circoscrizioni che non hanno alcun potere se non quello consultivo non vincolante, pertanto uno spreco di danaro pubblico e di tempo.

Utile è il decentramento dei servizi sul territorio per renderli accessibili a tutti ed efficienti, per snellire procedure, non il decentramento politico, finalizzato a creare poteri e clientele.

Che senso hanno i municipi in una città  come Bari che di per sé è già un municipio, per numero di abitanti ( quasi 300 mila ) e per dimensione è infatti simile ad un municipio di Roma,vera metropoli che conta circa quattro milioni  di abitanti.

Ma i municipi non dovrebbero essere realizzati nell’intero e complessivo territorio della cosiddetta città metropolitana che sarà formata da vari Comuni di cui Bari è uno dei tanti? E non nella città di Bari!

Ora in assenza di chiarezza e in un momento in cui si chiede alle istituzioni pubbliche sobrietà, tagli agli sprechi si rischia di affrettare un pasticcio di cui non è stato quantificato il costo, né definite le funzioni.

Il nostro Comitato chiede l’abolizione delle circoscrizioni. E’ sufficiente un buon Consiglio comunale con assessorati e relativi dirigenti efficienti, competenti, pronti ad ascoltare suggerimenti e proposte dei vari comitati che si formano sui bisogni reali della cittadinanza, in maniera volontaristica senza contrapposizioni che bloccano i risultati.

 La legge n. 42 del 25/03/2010 dà “facoltà di articolare il territorio in circoscrizioni” ai comuni con popolazione superiore a 250.000 abitanti. Quindi il comune di Bari può liberarsi di questo onere inutile e gravoso, specialmente in un momento di grave difficoltà economica, dando così un segnale di oculata amministrazione.

 Il Comitato chiede anche  il  rinvio della formazione dei municipi, da subordinare alla creazione della città metropolitana,  quando e se sarà realizzata.





© Copyright Comitato contro Sprechi e Privilegi